Home
   Informazioni
   Ricerca
   Didattica
   Personale
   Proposte
   Tesi in corso
   Albo dei tesisti
   Mappa
   English
stampa 
Controllo di robot tramite bus di campo

Relatore: prof. Aldo Rossi
Laureando: Ivan Tessarolo
Data: 2006

Descrizione: Un’interfaccia aptica è un dispositivo studiato per interagire con l’operatore umano, fornendogli la sensazione di essere in contatto con un’impedenza meccanica variabile. Si adatta pertanto, nel campo medico, ad operazioni complesse quali la simulazione di interventi chirurgici, la telemanipolazione chirurgica e nel nostro caso nel campo della riabilitazione medica assistita. Presso i laboratori del DIMEG dell’Università di Padova è in fase di sviluppo un sistema aptico per la neuroriabilitazione degli arti superiori a 5 gradi di libertà denominato MariBot. L’end-effector è costituito da un’ortesi per l’avambraccio, sorretta mediante tre cavi, collegati ad altrettanti motori, montati su una struttura seriale mobile. Lo scopo del dispositivo è di assistere la movimentazione dell’arto superiore di pazienti affetti da deficit motori di origine neurologica, per favorirne il recupero funzionale tramite terapia riabilitativa. Attualmente il progetto MariBot si trova nella fase di progettazione del terzo prototipo, evoluzione delle precedenti versioni già funzionanti. Il lavoro di questa tesi prevede la riprogettazione dei cablaggi del Maribot, per sostituire l’attuale cablaggio parallelo finora adottato con una nuova soluzione basata sull’utilizzo di bus di campo. Per prima cosa verrà introdotto l’argomento dei bus di campo e descritto l’attuale stato del cablaggio presente sul MariBot. Verranno poi valutate diverse soluzioni alternative di cablaggio al fine di semplificare i collegamenti senza pregiudicare le prestazioni del sistema di controllo. Una volta approdati ad una soluzione definitiva, ne verranno descritte le principali caratteristiche e valutati gli effettivi miglioramenti apportati al sistema.


Riferimento: Giulio Rosati
Sede: UniPd - DIMEG
Attività: MariBot: robot a cavi per neuroriabilitazione a 5 gradi di libertà

Home | Informazioni | Ricerca | Didattica | Personale | Tesi | Mappa | English