Home
   Informazioni
   Aree
   Progetti
   Contratti
   Pubblicazioni
   Didattica
   Personale
   Tesi
   Mappa
   English
stampa 

R. Caracciolo, A. Gasparetto, A. Rossi, S. Santi
Applicazioni di Robotica in Neurochirurgia
Atti del IV Seminario GMA di Meccanica Applicata alle Macchine, Assisi, 13-14 June 1996

Abstract: La neurochirurgia moderna, a differenza di altri settori della chirurgia, è caratterizzata da un uso intensivo di procedimenti di studio e pianificazione pre-operatoria. I pazienti prima di subire un intervento neurochirurgico vengono sottoposti ad una serie di complesse analisi strumentali con l'obiettivo di consentire al chirurgo di farsi una visione completa e oggettiva della parte anatomica interessata dalla patologia. In base all'interpretazione delle analisi effettuate il medico specialista è in grado di valutare la difficoltà e quindi la realizzabilità dell'intervento; allo stesso modo riesce a pianificare la tecnica operatoria ovvero a individuare la posizione e la direzione attraverso cui arrivare alla parte malata. In questo genere di interventi si deve spesso raggiungere un nucleo di tessuto tumorale "nascosto" all'interno di altro tessuto sano, onde procedere alla rimozione o all’irradiazione con apposite sostanze. Nella maggioranza dei casi il nucleo malato è coperto da altre parti, più o meno importanti per la sopravvivenza e l'integrità del paziente; il raggiungimento della parte malata comporta sovente la perforazione di strutture ossee, quali ad esempio la scatola cranica, operazione che richiede grande "delicatezza" e precisione nell'esecuzione, ma anche una corretta localizzazione del punto di perforazione: più piccolo è il danno a carico delle strutture ossee più basse sono le probabilità di conseguenze negative legate allo spostamento delle parti anatomiche ad esse vincolate.


Area: Robotica Medica

Home | Informazioni | Ricerca | Didattica | Personale | Tesi | Mappa | English